|| Expat-Life || Alles wird gut

Spesso mi capita di incontrare persone che come me hanno deciso di espatriare qua e la prima cosa di cui mi parlano è la brillante e fulgida carriera che hanno intrapreso. I più arditi dicono persino quanto guadagnano, investono e spendono senza nemmeno chiedersi se la cosa mi interessi. (Inciso: no)
Non fraintendetemi: sono la prima ad apprezzare una persona che ama quello che fa e che lo fa bene, ma trovo non ci sia differenza tra un panettiere e il CEO dell'ultima start-up che si è imposta sul mercato... probabilmente perché non do troppo valore al conto in banca (pur risparmiando, togliendomi i miei sfizi, viaggiando) e preferisco le persone con il cuore pieno e le tasche vuote agli arricchiti della domenica.
Tutta questa premessa per parlarvi di uno degli aspetti che più amo del mio espatrio cioè la rete di amicizie che ho stretto qui, ognuna diversa dalle altre, ognuna che va curata a modo suo. Perché - intendiamoci - avere delle amicizie che durino nel tempo e che non ci lascino mai la sensazione addosso di essere a disagio richiede lavoro. Un sacco. E dedizione. Una montagna di dedizione.
Ed è con questo spirito, oltre al fatto che l'idea di far star bene chi amo fa star bene anche me, che mi sono data all'ennesimo DIY e ho composto un care-Paket per un'amica, con dentro qualche cosa che la faccia sorridere o semplicemente le regali una mezz'ora piacevole.
Ho preso un barattolo di vetro da un chilo (i classici Bormioli Rocco, per intenderci), l'ho decorato con un fiocco e dentro ho messo alcune cose che so le possano far piacere:
1 pacchetto di orsetti gommosi & 1  bustina monodose
1 barretta di cioccolato al caffè
1 candela profumata
2 mandala da colorare
3 bustine di the all'ibisco
A questo poi aggiungerò una nota simpatica, magari una citazione da una poesia e consegnerò il pensierino al destinatario.
Perché?
Perché mi piace l'idea di poterci essere - in qualche modo - anche quando fisicamente sono distante, perché avere qualcuno accanto fa stare bene, perché ci sono abbracci non dati che senti addosso e - chissà come mai - non finiscono mai.

Morale della favola? Abbracciate chi amate, dite loro che li amate e ringraziate del fatto vi amino. Tutto il resto - manco a dirlo - è fuffa.

Commenti

Post più popolari