Vogliatevi bene (cit.)

Ieri, mentre aspettavo il treno per andare al lavoro, mi è capitato di assistere a una scena proprio bella, che mi ha riempito il cuore di speranza.
Una signora - probabilmente una volontaria - stava aiutando una famiglia siriana - marito, moglie e quattro figli - a capire a che ora sarebbero partiti, da dove e sin dove avrebbero dovuto proseguire. Tutto questo, in un misto di inglese e tedesco.
Prima di andarsene, prima di salutare quei bambini bellissimi, è entrata nella panetteria-bar della stazione per comprare una bottiglia di acqua e dei biscotti. Ad ogni bambino ha dato un enorme biscotto con una faccia sorridente sopra, prima di salutarli e sorridere allo stupore della mamma, che davvero non si aspettava tutta questa gentilezza e probabilmente per lo stesso motivo non capiva che il resto dei biscotti - e dell'acqua - erano per lei.
Ecco, la farò breve... ogni giorno leggiamo di notizie orribili. Gente che uccide, ferisce, molesta, tradisce, maltratta... per ognuno di loro, mi piacerebbe ci ricordassimo che ci sono almeno tre persone come la volontaria di ieri pomeriggio.
Perché  - per quanto a volte sia veramente difficile riconoscerlo - gli esseri umani sono buoni, sanno esserlo, sanno sacrificarsi, essere gentili e prendersi cura l'uno dell'altro.
Vogliatevi bene, insomma. Alla fine, basta davvero poco.

Commenti

Post più popolari