Diener zwei Herren



Ieri sera, per soddisfare la mia voglia di cultura - la stessa che mi fa gironzolare per un museo con una macchina fotografica in mano e saltellare giuoiosa di fianco a bambini annoiati - sono andata a vedere la rappresentazione in tedesco di una commedia di Goldoni.

Convinta si trattasse di un gruppo senza molte pretese sono entrata con la certezza sarebbe stata una serata carina ma nulla di più, invece...

La compagnia - una delle compagnie teatrali della Friedrich Schiller Universität Jena - è composta da attori capaci, il livello non si poteva certo definire dilettantistico e la regia era di buon livello.

Se a questo si aggiungono il gusto della risata à la Goldoni e un pubblico - composto da giovani e meno giovani - estremamente attento e partecipativo beh.. il risultato è assicurato. ;-)

Diener zwei Herren è la storia di un servitore di nome Truffaldino che - per guadagnare qualche soldo in più - si mette a servire due padroni contemporaneamente, del tutto ignaro si tratti di due amanti che aspettano solo un piccolo aiuto da parte del destino per essere ricongiunti. Il fatto - poi - Truffaldino sia un po' imbranato e spesso poco fedele ai propri doveri rende lo spettacolo divertente, a tratti tragicomico e sempre molto vivace.

Alla fine, poi, come in ogni commedia che si rispetti, l'amore trionfa, persino per il buffo servitore di due padroni e il sipario - in uno scrosciare d'applausi - può calare a conclusione di una serata proprio piacevole.



Morale della favola? Se vedete che da qualche parte nella vostra città organizzano una rappresentazione teatrale - anche amatoriale -, dateci un occhio... spesso potreste rimanere piacevolmente stupiti da cosa ci trovate davanti. ;-)

Commenti

Post più popolari