La madre degli idioti...

Ieri sera, dopo aver finito di lavorare in quel di Erfurt, stavo tornando tranquillamente in stazione, dove avrei poi aspettato il treno per tornarmene buona buona a casa.
Immettendomi nella strada che porta a quella zona del centro che si chiama Anger ho visto qualcosa come tre o quattro tram in fila, che non si muovevano. Gli autisti stavano addirittura scendendo dai mezzi cercando di capire cosa fare.
Muovendomi a piedi non sono rimasta nel "blocco" più di un minuto ma posso assicurarvi che mi è bastato...
Un folto gruppo di persone dai 18 ai 65 anni appartenenti al gruppo politico Alternative für Deutschland stava manifestando in maniera più rumorosa del solito - quel livello di decibel di norma lo raggiungono solo gli Ultras, da queste parti - contro la politica di aiuti ai rifugiati e il disinteresse della classe politica nei confronti delle famiglie.
Insomma, se da un lato ci sono iniziative bellissime da parte non solo delle persone con un seguito - si veda Spaceman Spiff, i Feine Sahne Fischfilet, Marcus Wiebush, Max Prosa e tanti altri - ma anche da parte dei cittadini, dall´altra il morbo dell´imbecillità ancora non è stato debellato.

Io non metto in dubbio il fatto ci possano essere stati dei tagli, non ho i numeri in mano per questo non mi permetto valutazioni sulla realtà economica della situazione. Una cosa però la voglio dire: fermarsi alla realtà economica e dimenticarsi dell´evidente portata umana della questione è disgustoso, okay? Perchè se da un lato tutti fanno e stanno facendo - spesso loro malgrado - dei sacrifici, il rovescio della medaglia sono persone che fuggono da una guerra, che abbandonano un posto che probabilmente non vedranno mai più, che non si sentiranno più a casa per anni e che spesso chiuderanno gli occhi solo per sentir rimbombare nelle orecchie spari e esplosioni.
Se voi davanti a immagini del genere riuscite ancora a dire "prima noi, poi loro" o a pensare al livello di criminalità, ai pidocchi, alle zecche, persino ai 35€ pro capite - in Italia - che pensate loro vedano quando la realtà dei fatti è diversa beh...io due domandine sulla povertà intellettuale, sull´egoismo e sulla mediocrità dell´individuo me le farei.

Non è colpa dei rifugiati se alcuni anziani percepiscono 500,00€ di pensione, come non è colpa loro se la sanità viene tagliata come nemmeno un bonsai da potare. Spostare l´attenzione dalla classe politica a persone che in questo gioco di potere al più impersonano delle vittime incolpevoli é davvero l´ennesimo scivolone di un popolo che tanto tanto amo ma che a volte mi pone davanti al solito, annoso quesito: "Perchè?".

Ai posteri l´ardua sentenza. Posto - naturalmente - che questi posteri abbiano ancora un mondo decente in cui vivere...

QUI un articolo sulla manifestazione di ieri.

Commenti

Post più popolari