Wenn ich Dich gefunden hab bringst Du mich dann nach Haus

[Per il titolo i credit del caso vanno ai meravigliosi Kid Kopphausen e alla loro canzone "Wenn ich dich gefunden habe". Potete ascoltarla QUI]
[Le foto invece non sono mie ma gentile cortesia dell'Ufficio Turistico del Land. Tranne quella raffigurante me. Quella l'ha fatta un'amica. Danke dir  ♥]


Iniziamo con le presentazioni, politesse oblige…
Mi chiamo Samanta (Sam per gli amici), annata 1988, italiana di nascita e trapiantata all’estero come ormai – ahimè – va per la maggiore…
Non avevo nemmeno ancora la laurea magistrale in tasca quando ho deciso di partire. O – come direbbe mia madre – di partire per davvero. (No, non sono nuova a viaggi in solitaria, traslochi, vita raminga).

Con la scusa di scrivere la tesi, fare ricerca e cambiare un po’ aria, ho dato le dimissioni dal lavoro, impacchettato due valigie di vestiti e chiuso la porta del mio appartamento per immergermi in quella che – con l’adrenalina tipica di chi si tuffa di testa in ogni nuova avventura – avevo già definito “la mia avventura”.
Destinazione? Jena, Thüringen, Germania.
Non sapete dove si trova? Ebbene, non siete gli unici… In ormai quasi due anni che sono qui ho affrontato questa domanda una buona quantità di volte e – ogni volta – mi sono trovata a spiegare a gesti e a suon di “Presente dov’è Berlino? Ecco..no, non lì..” dove avevo deciso di insediarmi. Almeno per un po’ di tempo.


Il Thüringen – in italiano Turingia – è un piccolissimo Land della Germania centrale, ricco di paesaggi e suggestioni, ricco di storia – nonostante non se ne ricordi quasi mai nessuno – e soprattutto ricco di fascino.







Quando mi sono trasferita, ovviamente, non sapevo ancora tutto questo ma – forte dell’appoggio di un paio di amici – ormai avevo preso la mia decisione. Insomma, Turingia sia!
Forse è stata l’incoscienza, forse l’entusiasmo ma – credetemi – credo di essermi innamorata quasi subito della piccola cittadina che mi ha accolto. A un’anima nomade e inquieta come me non sembrava vero aver trovato un posto in cui tornare dopo un viaggio, un’escursione, un’avventura senza che questo posto si rivelasse l’ennesima prigione. Ho trovato un rifugio, un buen retiro e – forse forse – per qualche anno di ripartire non se ne parla più. Forse.





Commenti

Post più popolari